Entries tagged with “sgombero”.


Apprendiamo dello sgombero de La Riva Occupata, solidarietà ai/alle compagnx!

Di seguito il volantino diffuso successivamente allo sgombero 00riva sgomberata

ob_519746_10672356-10203109452472357-85659950933-300x247

Agite ora .. Non lasciate morire la ZAD di Testet!!! .. Manifestazione il 7 di marzo

Venite a salvare la Valle di Sivens, ora o più tardi il 7 di marzo, il giorno dopo la decisione del Consiglio Generale del Tarn !!!

da unx ZADista http://zad.nadir.org

La ZAD di Testet, più viva, bella e arrabbiata che mai, è già stata condannata a morte da tutti i poteri (locale, regionale, centrale) che hanno tutti detto che era necessario “eliminare” l’occupazione illegale della valle di Sivens da … un branco di “capelloni(ndt: la traduzione letterale è forse più simile a “pelosi”, ma il senso si capisce..), “anarco-terroristi”, “jihadisti-verdi”, “stranieri nella regione”, “assistiti da droghe“, “gestito da attivisti con esperienza per seminare il disordine in casa”, ecc, ecc .. Le qualificazioni che i nostri nemici usano sono estremamente diverse … testet_fev_8_v_1-6245c10

Come sempre, il giudice il 10 febbraio ha ordinato, su richiesta del Consiglio Generale, l’espulsione dagli appezzamenti occupati e lunedì 16 febbraio ha ordinato lo sgombero del famoso e delizioso Metairie Neuve [ndt: è una proprietà del Consiglio Generale del Tarn occupata dagli/dalle ZADistx a Sivens], per la terza volta …
Il ‘proiettile e granata!’ sarà nel campo del Prefetto (che riceve i suoi ordini da Matignon). Egli solo può innescare l’invio delle forze di sicurezza e lo stato di guerra che potrebbero comportare la … ZAD e altrove durante l’espulsione …

Al nostro primo incontro con lui il 15 febbraio presso la City Hall di Marssac, una dozzina di ZADistx erano presenti e poterono intervenire e porre eventuali domande in un buon umore, il Prefetto si impegnò a rispettare il calendario stabilito dal Ministro dell’Ecologia, e cioè che non ci sarebbe stata nessuna espulsione prima della decisione finale sulla diga che dovrà essere assunta dal Consiglio Generale di Tarn il 6 marzo ad Albi.

La tregua che lo Stato è stato costretto a concederci dopo aver ucciso orribilmente nostro fratello Rémi Fraisse, giovane amante e difensore della Pachamama, a 21 anni, il 26 ottobre, durante la grande manifestazione autunnale, è prorogata di pochi mesi in più, ma non ci lascia illusioni. La nostra eliminazione è sempre impostata.

Dopo aver rimosso una bella foresta pluviale con le loro macchine di morte e sotto gas lacrimogeni, manganelli e sparando flash-balls, dopo aver ferito molti fratelli e sorelle fino ad ucciderne uno di loro, lo stato è in procinto di distruggere il villaggio alternativo che abbiamo costruito con la rabbia, l’ardore e l’entusiasmo per tutto l’autunno e l’inizio dell’inverno !!!

Il destino della ZAD di Testet è nelle nostre mani. Di fronte a questo futuro colpo di stato, degno di un regime fascista, dobbiamo venire insieme nel maggior numero possibile per difendere e salvare questo piccolo ma simbolico territorio liberato !!!
Ognuno sarà molto importante perché
solo i nostri numeri possono farli indietreggiare e farli desistere. (altro…)

alice-linda http://hambachforest.blogsport.de

Neuland è stata sgomberata!
4 dicembre 2014

06:00 Alcuni veicoli di polizia e vigili del fuoco sono stati avvistati nella foresta. Presumiamo che questo sia l’annunciato sgombero dell’occupazione dell’albero “Newland” [ndt: nuova terra] a nord della ex autostrada A4. Rimanete sintonizzati.
6:30 due persone si sono chiuse col lucchetto l’una all’altra su una delle vie di accesso.
12:00 lo sgombero è stato eseguito, la persona era sorridente e salutava scampanellando, seguita dal team tecnico nel loro furgone bianco.

Sgombero nella Foresta di Hambach: L’occupazione dell’albero “Neuland” sotto assedio _20141204_21580_HPk

Dalle 7:00, auto e camion di poliziotti sono stati avvistati nella Foresta di Hambach. Sono in procinto di distruggere l’occupazione dell’albero “Neuland” al bordo della linea di taglio a nord dell’ex autostrada A4 nei pressi di Morschenisch.
Il 5 di novembre, una quercia di 250 anni nei pressi dell’ex autostrada A4 è stata occupata per bloccare i tagli in corso nella zona nord della Foresta di Hambach.
[traduzione in corso]
maggiori informazioni in tedesco

da http://hambachforest.blogsport.de/

RWE_nee_1

I risultati di Giovedi
3. novembre 2014

La distruzione delle foreste è stata fermata per diverse ore +++ 14 arrestati +++ 1 attivista rimane in carcere +++ L’occupazione Grubenblick sgomberata +++ crudeltà contro gli attivisti nelle stazioni di polizia +++ L’occupazione del prato ha subito un’irruzione da parte della polizia +++

Dopo gli eventi di giovedì, 13 di 14 attivisti arrestati sono di nuovo liberi. La maggior parte di loro è rimasta nelle stazioni di polizia per circa 24 ore. Una persona è ancora in carcere, probabilmente a causa delle accuse estremamente gravi. Cercheremo di organizzare il supporto al prigioniero nell’occupazione per lui.

Alcuni attivisti arrestati sono stati costretti a dare le loro impronte digitali con la violenza. 6 di loro hanno dovuto dare il loro DNA alla corte. Mentre razziava l’occupazione del prato, la polizia ha sequestrato diversi oggetti che loro hanno definito illegali. Alcuni piccoli dispositivi elettronici sono stati rubati dalla polizia “in privato”. 5 imbracature da arrampicata e diversi telefoni cellulari sono stati confiscati alle persone arrestate.

Mentre l’unica casa sull’albero che si trovava nella zona della linea di taglio di quest’anno è stata sgomberata, la Foresta di Hambach rimane occupata in altri due punti.