Entries tagged with “Air France- KLM”.


partenza_mezzamaratonada http://senzaritorno.noblogs.org

 

Turin Marathon anticipata di un mesetto rispetto agli scorsi anni, ma per star dietro ad Expo2015 a Torino… si corre!
E si corre anche qui supportati da Air France, quale vettore ufficiale.

Scartata l’ipotesi di un presidio e/o di megafonare, vista la folla e i volumi altissimi dell’impianto che annunciava gli arrivi, posizioni e tempi de* var* concorrent* (tutt* con pettorina regolarmente dotata di chip…), abbiamo optato per un volantinaggio d’urto. Posizionat* a qualche centinaio di metri dall’arrivo e in corrispondenza delle transenne ricoperte dai lunghi striscioni pubblicitari della mortifera compagnia, abbiamo inseguito passanti, spettatori e spettatrici rivelando l’altra faccia di Air France e distribuendo diverse centinaia di volantini della campagna.
Curiosità, indignazione, sbigottimento, sorpresa e anche (e per fortuna) un po’ di rabbia sia per la questione sperimentazione, sia per i rimpatri; ovviamente anche qualche caso di indifferenza o l’immancabile rifiuto ad assorbire informazioni che possano in qualche modo turbare una soleggiata mattinata di una domenica “da maratona”, o in generale della vita stessa.
Quando gli arrivi hanno cominciato ad esser consistenti, ci siamo spostat* verso il traguardo e un altro discreto numero di atlet* è stato premiato con parole e il volantino-verità su cosa Air France/KLM rappresenti in realtà. Apprezzabile il fatto che alcun* abbian ringraziato per esser stati informat*. Chissà se se ne ricorderanno alle prossime occasioni?

Air France, inoltre, sempre a Torino, ha rinnovato anche per quest’annomnky la collaborazione con CinemAmbiente dal 6 all’11 ottobre (posticipato in questo caso di qualche mese sempre per stare ai tempi del carrozzone Expo2015) quale compagnia “sempre vicina al mondo del cinema e sempre più a quello dello sviluppo sostenibile” come si legge nel relativo comunicato stampa.
Come ogni evento istituzionale che “non” si rispetti, Air France non è l’unico soggetto molto discutibile che si prodiga a lavare i panni sporchi attraverso questa kermesse in cui anche validi contenuti cinematografici vengono svuotati di senso dall’ipocrita cornice che li sostiene.

(altro…)

da http://senzaritorno.noblogs.org

Riceviamo da mail anonima e diffondiamo: bullhorn-300x258

Sabato 11 Aprile 2015, verso l’ora di pranzo, alcunx attivistx della campagna Senza Ritorno si sono presentatx al “Marathon Village” della Maratona di Milano,

manifestazione sportiva di rilievo internazionale in programma il giorno successivo per le strade della città, per disturbare l’attività promozionale di Air France KLM, sponsor come vettore ufficiale dell’evento e nota compagnia aerea consapevolmente attiva nel trasporto di animali verso i laboratori di vivisezione, e nella deportazione forzata di migranti senza documenti. E’ stato esposto uno striscione davanti lo stand dell’azienda, agli organizzatori e ai partecipanti della competizione è stato spiegato tramite megafono con che azienda stavano collaborando, quali sono gli sporchi traffici di questa compagnia aerea che cerca di nascondere la propria responsibilità nei milioni di animali uccisi ogni anno dalla sperimentazione animale. L’intervento è stato rumoroso, e scandito da slogan ha impedito l’intervento dal palco programmato in quel momento attirando l’attenzione anche di tutte quelle squadre partecipanti alla staffetta di beneficenza per le ONLUS, chiarendo in modo esplicito e diretto che è ipocrita impegnarsi in beneficenza e volontariato ignorando gli esseri animali sfruttati da questa società nell’indifferenza generale. L’entrata si è conclusa con un rumoroso giro per gli stand e qualche scritta aggiunta sulla lavagna dei partecipanti, per lasciare un promemoria anche a chi non era presente in quel momento.

Le aziende coinvolte in questo sporco traffico devono essere colpite in qualsiasi situazione, anche e soprattutto quando si presentano in pubblico, nessuna pace per gli schiavisti e gli assassini.

Contro ogni forma di sfruttamento e schiavitù,

per la liberazione animale, umana e della terra!

 

 

da http://senzaritorno.noblogs.org

In una recente intervista con il settimanale francese ‘Paris Match’ l’amministratore della sezione cargo di Air France, Alain Malka, ribadisce il supporto incondizionato da parte dell’azienda aerea alla sperimentazione su animali. Alain_Malka_980x600-300x183

Ancora una volta sono gli stessi manager di Air France ad affermare quanto questa azienda priva di scrupoli sia profondamente e consapevolmente coinvolta e responsabile nel funzionamento del mercato globale di animali per la vivisezione.

A seguire, l’intervista tradotta.

PM: Perchè continuare il trasporto di scimmie per la sperimentazione?

AM:Quella della sperimentazione con animali è una questione sociale molto dibattuta, i cui aspetti e funzionamento sono regolati dal parlamento, e come azienda ci siamo posti molte domande a riguardo. Siamo consapevoli che molte altre grandi compagnie aeree hanno scelto di non trasportare più animali al fine di evitare la pressione dell’opinione pubblica e di alcune grosse associazioni animaliste come la PETA. Ma noi abbiamo fatto una scelta diversa, quella di salvare vite umane. Sono gli scienziati stessi a spiegarcelo: con lo sviluppo della ricerca si sta cercando di limitare l’uso di animali. Tuttavia vi sono ancora aree specifiche di ricerca come l’Alzheimer, il Parkinson, l’HIV, il cancro o l’Ebola nei quali non è possibile progredire senza l’utilizzo di animali, tra questi le scimmie. Noi lavoriamo con laboratori di ricerca sia francesi che americani, sia pubblici che privati. Oltre 4000 ricercatori ci sostengono e la nostra attività è strettamente controllata. (altro…)

Domenica 17 maggio ore 14,30
presidio contro Air France-⁠KLM
all’aeroporto di Linate (MI)
(bus 73 da S.Babila M1)

AirFrance-KLM è principale trasportatore per via aerea di animali destinati ai laboratori di vivisezione. Sono migliaia i macachi catturati nelle foreste e costretti a lunghi viaggi aerei per essere poi smistati in tutto il mondo. Già molte compagnie aeree hanno ceduto alla pressione delle proteste, e questo ha causato notevoli problemi logistici ed economici ai vivisettori. AirFrance-KLM è inoltre parte integrante del meccanismo delle espulsioni: assecondando le politiche razziste dei governi, con i propri voli deporta oltre i confini della “fortezza Europa” persone migranti solo perché ritenute clandestini.

LIBERAZIONE ANIMALE E’ LIBERAZIONE DA OGNI FORMA DI OPPRESSIONE, NON TOLLERIAMO NESSUN TIPO DI ATTITUDINE O COMPORTAMENTO SESSISTA, FASCISTA, OMOFOBO, RAZZISTA O TRANSFOBICO.

 

da http://senzaritorno.noblogs.org italian-version

La campagna Gateway to Hell – Senza Ritorno diffonde la chiamata per un fine settimana di azione internazionale dal 5 al 7 di Giugno contro il trasporto di animali per i laboratori.

La nostra intenzione è di mantenere un livello costante di pressione contro quelle aziende che ancora traggono profitto dalla sofferenza e dalla morte di quegli animali che, catturati in libertà, vengono trasportati verso gli orrori dei laboratori di vivisezione. Quella stessa pressione che negli ultimi anni ha ottenuto una lunga lista di risultati, riducendo sensibilmente il numero di aziende aeree disposte a fare affari con l’industria della ricerca.

Dopo centinaia di proteste, azioni, blocchi telefonici e via e-mail che la campagna internazionale ha organizzato e coordinato durante questi ultimi anni, a cui sono seguite le dichiarazioni delle molte aziende che hanno deciso di cessare i trasporti, i nostri principali obiettivi sono rimasti al momento due: Air France – KLM e DHL.

Molto è stato detto su Air France – KLM, si tratta dell’unica ed ultima compagnia aerea commerciale al mondo coinvolta nel trasporto di animali verso I laboratori, in numerose occasioni hanno pubblicamente difeso la vivisezione e loro addetti alle pubbliche relazioni hanno dichiarato di essere consapevolmente orgogliosi di supportare la ricerca con animali.

E le loro responsabilità non si fermano agli animali rinchiusi, in quanto si tratta di una delle principali aziende attiva nella deportazione di persone migranti dichiarate ‘illegali’ solo perchè non in possesso del giusto pezzo di carta per poter abitare il mondo occidentale. Non si meritano nulla, se non la nostra rabbia e la nostra determinazione nel volerli fermare.

DHL è una delle più potenti aziende di logistica mondiali. E sebbene non trasportino direttamente animali, sono ancora attivamente parte nella tratta di animali verso i laboratori in quanto numerose aziende cargo controllate da loro, come ABX Air o, più in generale il gruppo ATSG, sono divenute centrali nel rifornimento di animali verso gli Stati Uniti, coprendo una tratta che sino a poco tempo prima era di alcune delle aziende che la campagna ha contribuito a fermare.

E’ ora di dimostrare ancora una volta a queste aziende che non abbiamo intenzione di fermarci, e che la pressione continuerà sino a quando non cesseranno i trasporti di animali verso i laboratori!

Consulta la pagina ‘Appuntamenti ed Iniziative‘ per vedere se ci sono proteste nella tua zona, altrimenti organizzane una – contattaci alla mail senzaritorno@inventati.org per ricevere materiale o informazioni!

 

da informa-azione.info

Viaggiando con ABX Air- Air FRANCE – KLM   potresti condividere il tuo volo  con una persona deportata contro la sua volontà e con centinaia di
animali ingabbiati nella stiva che stanno subendo un atroce viaggio per giungere in luoghi ancora peggiori: i laboratori di vivisezione
Ostacolare chi offre supporto logistico alla deportazione di esseri umani,di cavie da laboratorio e migranti vuol dire assestare un duro
colpo all’industria della vivisezione e all’ingranaggio delle espulsioni e del rimpatrio coatto.

Cosa puoi fare:

– Non volare con Air France – Klm e Abx Air
– Non spedire con DHL
– Diffondi le  informazioni e partecipa alleiniziative di protesta e di pressione

contatti: senzaritorno.noblogs.org
senzaritornoroma@anche.no

dhl_0

da http://senzaritorno.noblogs.org

Lunedì 16 marzo abbiamo lanciato il primo presidio della campagna Senza Ritorno a Roma. L’obiettivo è stato l’ufficio centrale di DHL nella nostra città. Subito dopo il nostro arrivo i dipendenti di DHL hanno ricevuto l’ordine dall’alto di chiudere tutto e andarsene via, probabilmente per evitare momenti di imbarazzante confronto, tanto più che la loro linea ufficiale continua ad essere quella di non avere nulla a che fare direttamente con il trasporto di animali per la sperimentazione. Un puro e semplice cavillo: è vero che DHL non trasporta direttamente animali (e come potrebbe farlo…dentro dei pacchi?), ma semplicemente perché delega il lavoro sporco alla ‘sua’ compagnia aerea ABX Air.

presidioroma

Soddisfatti e consapevoli del fatto che per DHL il nostro presidio è costato la perdita di un pomeriggio di lavoro, abbiamo megafonato e distribuito volantini, cercando di informare più persone possibile di cosa si nasconde dietro le apparentemente innocue sigle di DHL e Air France-KLM: violenza, sfruttamento e morte

daLocandina_Presidio_15_03_2015 http://antispecistipratesi.noblogs.org

Come facciamo ormai da diversi mesi, domenica 15 marzo prossimo, a partire dalle 14, torneremo a protestare davanti all’aeroporto di Firenze contro Air France – KLM, il trasporto di animali per la vivisezione e la deportazione dei migranti senza documenti.

Per tutte le informazioni sulla campagna invitiamo tutt* a partecipare al benefit e alla protesta, a consultare i nostri precedenti post sull’argomento e il blog della campagna senzaritorno.noblogs.org.

Come sempre ribadiamo, per l’ennesima volta, che liberazione animale è liberazione da ogni forma di dominio, sfruttamento, oppressione e discriminazione. Non tolleriamo nessun comportamento o attitudine fascista, razzista, sessista, transfobica, omofobica.

Lascia a casa bandiere e simboli di partiti ed associazioni e porta in piazza la tua rabbia.

dhl

da http://senzaritorno.noblogs.org

bullhorn-300x258

Riceviamo da mail anonima e diffondiamo:

Venerdi’ 6 febbraio 2015, intorno alle 10.30, una decina di attivistx della campagna Senza Ritorno hanno fatto irruzione negli uffici KLM di Segrate (MI).

L’intento era disturbare la quieta routine lavorativa di quest’azienda che, insieme ad AirFrance, si rende responsabile della tratta di primati per la vivisezione e della deportazione di persone migranti senza permesso di soggiorno.

Con megafono, striscioni, cartelli e slogan abbiamo gridato loro in faccia la nostra rabbia. I dipendenti, increduli, hanno reagito violentemente cercando di respingerci con spinte e strattoni, dimostrando di essere disposti a difendere servilmente gli sporchi traffici dell’azienda per cui lavorano. La societa’ di produzione e consumo in cui viviamo rende le persone ingranaggi di un meccanismo piu’ grande di loro, per cui è facile scrollarsi di dosso ogni responsabilita’ sulle conseguenze dei propri gesti e del proprio lavoro, trovando giustificazione in quello che fa la maggioranza; ma è proprio così che questo sistema di dominio puo’ andare avanti, ognunx nel proprio ruolo specializzato da’ il suo contributo a costruire e muovere l’intero meccanismo.

Noi invece vogliamo ricordare che chi sfrutta, devasta e uccide ha un nome e un indirizzo!

Per questo poche ore dopo l’entrata a sorpresa negli uffici di KLM ci siamo recatx sotto casa di una delle principali dirigenti di Airfrance-KLM, CRISTINA MARIA NARDONE (responsabile del traffico aereo della compagnia negli aeroporti di Malpensa e Linate), in uno dei quartieri più borghesi di Milano. Con slogan e discorsi al megafono abbiamo informato le persone dei palazzi intorno su chi sia la loro vicina di casa, quali sono le sue responsabilità  nella tortura di centinaia di migliaia di animali nei laboratori e nella sofferenza di centinaia di persone private della loro libertà. Cristina, siamo venutx per disturbare la serenità del tuo focolare domestico, per ricordarti che i tuoi soldi sono sporchi di sangue, e che persone come te non verranno mai lasciate in pace!

Dopo un mini corteo rumoroso per le vie del quartiere, ce ne siamo andatx promettendole di tornare presto a farle visita. Finchè ogni laboratorio non sarà  distrutto e ogni frontiera non sarà  abbattuta, ci saranno sempre persone disposte a lottare.

Contro ogni forma di sfruttamento e schiavitù,

per la liberazione animale, umana e della terra!