Da Roundrobin:

Joseph Mahmoud Dibee, presnuto membro di Eart Liberation Front, gruppo “The Family”, è stato arrestato a Cuba e attualmente si trova nel carcere dell’Oregon. Le autorità cubane, con l’aiuto di FBI e altre agenzie governative statunitensi, hanno arrestato Dibee su Cuba poco prima del suo imbarco su un aereo per Russia. Fino a giovedì pomeriggio era detenuto nel carcere della contea di Multnomah, a Portland.

Ieri pomeriggio è comparso davanti al tribunale federale di Oregon. Si è dichiarato non colpevole di tre accuse di incendi doloso e di cospirazione. Ha detto al giudice che comprende i suoi diritti, non aggiungendo nient’altro.

Ora dovrà affrontare le accuse federali in Oregon, California e Washington.

In Oregon è accusato di una cospirazione per commettere incendio doloso, di una cospirazione per commettere incendio doloso e distruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica, e di un incendio doloso. Inoltre, è accusato di una cospirazione per commettere incendio doloso, di possesso di arma da fuoco non registrata e di possesso di un congegno distruttivo per commettere reato di violenza in Washington, e di una cospirazione per commettere incendio doloso, di incendio di un edificio governativo e di possesso di un congegno distruttivo per commettere reato di violenza in California.

Una delle azione di cui Dibee è accusato di aver preso parte è la distruzione del macello di carne equina, Cave West, a Redmond in Oregon, nel 1997. L’azione congiunta ELF/ALF ha avuto successo, con la chiusura definitiva della struttura.

Nel 2005 gli agenti del FBI arrivarono a casa di Joseph Dibee, ma non avevano prove sufficienti per arrestarlo. “Scomparve” alcuni giorni dopo. Nel 2006, un gran giurì federale in Oregon ha incriminato Dibee, e altre 12 persone, nel contesto dell’Operazione Backfire, un’indagine di FBI su gruppi di liberazione animale e della terra che portò a numerosi arresti. Il gruppo “The Family” è considerato responsabile di azioni che vanno dal vandalismo agli incendi dolosi avvenuti tra il 1995 e il 2001, causando più dei 45 milioni di dollari di danni alle aziende che distruggono la terra e sfruttano gli animali. In nessuna di queste azioni Dibee è accusato di aver provocato danni a vita umana o non-umana.

Si prevede che Dibee affronterà il processo in ottobre, al tribunale federale di Eugene. Fino ad allora sarà detenuto in carcere.

Earth First! Journal

Si può scrivere a Joseph all’indirizzo:
Joseph Dibee #812133
Multnomah County Detention Center
11540 NE Inverness Drive
Portland, Oregon 97220

Non scrivere nulla riguardo il suo caso e non fare riferimenti ad atti illegali!

fonte: anarhija.info

Da parte nostra, tutta la solidarietà a chi lotta per la liberazione totale di animali umani e non umani