Archive for Novembre 5th, 2014

snarlingwolf_000_zpsbbfe577aDa qualche tempo sembra che le attività boschive e di montagna, di outdoor dicono i loro partigiani, stiano subendo una sorta di boom. Tanta gente in montagna, tanta nei boschi, fioriscono corsi che vanno dall’alpinismo al trekking, dal campeggio al “survival” (pessimo termine da trasmissione tv…).

Contesualmente si sentono un sacco di discorsi sull’etica di andare per boschi e monti, su cosa è giusto e su cosa è sbagliato, sbucano fuori i depositari della verità (e questi figuri sono ovunque) e i new age in scarponi. A seguito di questa “riscoperta” del “selvaggio” però si sono create da un lato problematiche legate al sovraffollamento delle montagne e dei boschi, con tutto quello che comporta, dall’altro invece si sta sviluppando una pericolosa tendenza a trasformare il “selvaggio” e renderlo più fruibile e appetibile alle masse nomadiche che dalle città si spostano per periodi più o meno lunghi, fine settimana o ferie, a respirare “aria buona”. (altro…)

da http://325.nostate.net

La scienza oggi è diventata apertamente un obiettivo concreto da attaccare, con un piccolo gesto manifestiamo contro di essa il nostro disprezzo per essere un tempio di controllo e supervisione della vita naturale.

La scienza è uno dei tanti pilastri che sostengono il dominio militare, psichiatrico, eteronormativo, specista e antropocentrico all’interno dell’attuale epoca patriarcale. Questa volta, dirigiamo le nostre azioni verso i centri dove i laboratori di biotecnologie avanzano negli studi e nelle SALGADO-01pratiche di intervento genetico. Questo ramo della scienza al giorno d’oggi manipola la vita, ad esempi  lavorando con le cellule staminali, “migliorando” le razze di animali e piante, intervenendo negli alimenti e sperimentando sugli animali, il tutto in un presunto progresso della condizione di “salute”, un concetto costruito sulle disgustose logiche di questa società che trasgredisce il modo in cui la natura dispone la vita.

Questa volta abbiamo scelto quattro luoghi specifici in cui sappiamo che si concentrano laboratori destinati alla ricerca genetica attraverso le biotecnologie, e durante le prime ore di martedì 28 ottobre abbiamo attaccato le loro facciate con vernici di color verde e giallo che simbolicamente rimandano alla natura. Uno di questi luoghi è Lema, chiaramente per essere un laboratorio clinico di biochimica, in cui i campi scientifici come l’endocrinologia, la nefrologia proseguono danneggiando genetica e salute umana civilizzata, vari test ormonali per la salute umana vengono eseguiti continuando, giustificando ed approvando il dominio CHIMICO sui nostri corpi, senza nemmeno contare i diversi test di “medicina nucleare”, come la captazione di iodio 131 ed i trattamenti di iodio radioattivo che trascinano con sé l’eredità del progetto PACER (*)

(altro…)

Landverraad (NL) + Agatha + Kazamate + Cassandra 1912278_742439715805936_6758826116139347295_n_1413880811

Queens of Chaos presenta:
Apericena Vegan h 20.00
Inzio concerti ore 21.30 con:

LANDVERRAAD
Vegan Feminist Hardcore-Powerviolence dall’Olanda, attitudine e presobenismo a palate. Se non li conoscete, rimediate immediatamente perchè dal vivo sono una bomba assurda!

http://landverraad.wordpress.com/

http://landverraad.bandcamp.com/

AGATHA
Sludge Tropical Doom da Milano, le Agathelle le conoscete bene e sapete che non deludono mai

http://agatha.bandcamp.com/

https://www.facebook.com/pages/Agatha/25665007637

KAZAMATE
Peretta HardCORE-Grind da Bergamo, entusiasmo e inni contro le FS, anche loro una garanzia

https://www.facebook.com/pages/Kazamate/130066140446463?fref=ts

CASSANDRA
MeNtal Doom Noise da Roma, malessere DIY or die

https://www.facebook.com/pages/Cassandra/158834400837301?fref=ts

L’incasso della serata sarà benefit per i prigionieri anarchici adriano e gianluca.

villa vegan squat